• Agroalimentare, record esportazioni nel 2018

    Print

    In calo le importazioni

    Mercato frutta verdura

    Nel 2018 le esportazioni dei prodotti agroalimentari italiani hanno stabilito un nuovo record: hanno raggiunto un valore di circa 41,8 miliardi di euro, registrando un aumento dell'1,2% rispetto all’anno precedente. Lo evidenzia il rapporto: “La bilancia commerciale agroalimentare dell’Italia nel 2018” pubblicato dall’Ismea (Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare), secondo cui il tasso di crescita dell'export agroalimentare nazionale avrebbe, tuttavia, segnato un rallentamento, attestandosi come il più modesto dell'ultimo decennio.

    Dalla relazione emerge che l’aumento delle esportazioni dei prodotti agroalimentari è dovuto esclusivamente all’industria alimentare, che esprime l’84% dell’export agroalimentare e ha registrato nel 2018 un incremento annuo del 2,5%. Al contrario, il settore agricolo ha riportato una flessione delle esportazioni pari al 4,9% rispetto all’anno precedente.

    I principali mercati di sbocco sono quelli dell’Unione Europea, che rappresentano più del 65% del valore complessivo dei prodotti agroalimentari esportati, per un valore di 27,3 miliardi di euro (+1,4% rispetto al 2017). In particolare, sono stati registrati tassi di crescita positivi per l’export verso la Polonia (+6,3%), i Paesi Bassi (+5,1%) e la Francia (+4,3%), mentre sono diminuite le esportazioni verso l’Austria (-4,4) e la Spagna (-2,4%).

    Per quanto riguarda le importazioni, il rapporto sottolinea che gli acquisti dei prodotti agroalimentari esteri sono diminuiti dell'1,1% rispetto al 2017, fermandosi su un valore di 44,7 miliardi di euro. Il calo va attribuito principalmente ai prodotti alimentari trasformati (-1,5%), mentre le importazioni dei prodotti agricoli sono rimaste sostanzialmente stabili rispetto all’anno precedente.

    L’Ismea comunica che le dinamiche contrapposte delle due variabili hanno determinato un consistente miglioramento del deficit della bilancia commerciale nella misura di quasi un miliardo di euro. Nel dettaglio, è cresciuto il deficit commerciale del settore agricolo, che nel 2018 ha raggiunto un passivo di poco inferiore a 7,7 miliardi di euro, riportando una crescita di 324 milioni di euro su base annua. Il surplus dell’industria alimentare, invece, è aumentato di 1,3 miliardi di euro nei confronti del 2017.

    red. 11-04-2019 Tag: agroalimentareexportimportIsmeamade in Italy
Articoli correlati